Iscrizione

I VANTAGGI

Unisciti alla più grande associazione di categoria a livello nazionale:

  Area riservata online sul sito web nazionale;
•  Inserzione del proprio nominativo o attività negli elenchi sui siti web istituzionali (regionale, provinciale);
  Corsi professionali per nuovi amministratori in regola con DM 140 2014;
•  Acquisizione di crediti formativi e partecipazione ai corsi di aggiornamento obbligatori (DM 140 2014);
•  Organizzazione di convegni in collaborazione con Enti istituzionali, Ordini e Collegi professionali;
•  Consulenza tecnica, legale, fiscale specializzata per gli associati;

•  Assistenza capillare garantita tramite la presenza di centri di studio sul territorio (nazionale, regionale, provinciale);
•  Numerose convenzioni disponibili, verificabili sul sito web nazionale;
  Polizza assicurativa di responsabilità civile, tutela legale, mutua sanitaria base comprese nella quota associativa;
•  Accreditamento come unica associazione di categoria presso il Parlamento Europeo;
•  Iscrizione nel l’elenco del Ministero dello Sviluppo Economico nella categoria delle associazioni professionali;
•  Iscrizione nel l’elenco del Ministero della Giustizia tra le associazioni rappresentative su base nazionale.

I COSTI

La quota associativa per l'anno 2019 è di € 445,00#.

La durata dell’iscrizione è relativa all’anno solare (da gennaio a dicembre).

Conto corrente ANACI Verona
Codice IBAN: IT 28 L 02008 11717 000009683514
Codice BIC SWIFT: UNCRITB1N43

UNICREDIT Banca Spa
Agenzia "VR B.go Milano A"

LE MODALITA'

Per iscriverti, basta scaricare, consultare e compilare la DOMANDA DI ISCRIZIONE in calce alla pagina ( completa di tutti gli allegati richiesti) ed inviarla a segreteria@anaci-verona.net.

 

AVVERTENZE

► Il certificato generale del casellario giudiziale (vedere Domanda di iscrizione, pag. 3), va inviato in 2 formati:

a) originale del certificato, via raccomandata alla sede nazionale (ANACI – Via Cola di Rienzo 212, 00192 Roma);

b) scansione del certificato + ricevuta invio raccomandata alla sede nazionale, via e-mail a segreteria@anaci-verona.net insieme alla Domanda di iscrizione e agli altri allegati.

► Le domande incomplete (mancanti di compilazione o allegati) non verranno prese in esame.

Per ulteriori informazioni, consulta le domande/risposte più frequenti al seguente link

http://www.anaci.it/blog/2016/06/28/faq-anaci/index.html

 

  Ricordiamo che ai sensi dell'art. 71 bis disp. att. c.c. introdotto dalla Legge n. 220/2012 di Riforma del condominio, possono svolgere la professione di amministratore di condominio coloro che abbiano i requisiti di seguito indicati:

Art. 71-bis disp. att. c.c.

I. Possono svolgere l'incarico di amministratore di condominio coloro:

a) che hanno il godimento dei diritti civili;

b) che non sono stati condannati per delitti contro la pubblica amministrazione, l'amministrazione della giustizia, la fede pubblica, il patrimonio o per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commina la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni;

c) che non sono stati sottoposti a misure di prevenzione divenute definitive, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione;

d) che non sono interdetti o inabilitati;

e) il cui nome non risulta annotato nell'elenco dei protesti cambiari;

f) che hanno conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado;

g) che hanno frequentato un corso di formazione iniziale e svolgono attivita' di formazione periodica in materia di amministrazione condominiale.

II. I requisiti di cui alle lettere f) e g) del primo comma non sono necessari qualora l'amministratore sia nominato tra i condomini dello stabile.

III. Possono svolgere l'incarico di amministratore di condominio anche societa' di cui al titolo V del libro V del codice. In tal caso, i requisiti devono essere posseduti dai soci illimitatamente responsabili, dagli amministratori e dai dipendenti incaricati di svolgere le funzioni di amministrazione dei condominii a favore dei quali la societa' presta i servizi.

IV. La perdita dei requisiti di cui alle lettere a), b), c), d) ed e) del primo comma comporta la cessazione dall'incarico. In tale evenienza ciascun condomino puo' convocare senza formalita' l'assemblea per la nomina del nuovo amministratore.

 

V. A quanti hanno svolto attivita' di amministrazione di condominio per almeno un anno, nell'arco dei tre anni precedenti alla data di entrata in vigore della presente disposizione, e' consentito lo svolgimento dell'attivita' di amministratore anche in mancanza dei requisiti di cui alle lettere f) e g) del primo comma. Resta salvo l'obbligo di formazione periodica. (1)

_______________
(1) Articolo inserito dall'art. 25 della legge 11 dicembre 2012, n. 220. La nuova disposizione entra in vigore il 18 giugno 2013.


Ultimo aggiornamento, 2014-08-28 10:49:46
 
 

News

2019-02-13 11:03:06 Raddoppiata l'IVA sulla luce condominiale. La denuncia di ANACI Veneto
LA DENUNCIA DI ANACI VENETO“RADDOPPIATA L’IVA SULLA LUCE CONDOMINIALE: DAL 10 AL 22%. DI CONSEGUENZA AUMENTERANNO LE SPESE CONDOMINIALI”La ...
2019-02-11 15:34:13 Convegno La cessione dei crediti derivanti da interventi di riqualificazione energetica
*** VI INVITIAMO AD ISCRIVERVI SECONDO LE MODALITA INDICATE NELL'ALLEGATA SCHEDA DI ADESIONE **** ANACI Verona in collaborazione con ANCE Verona organizza ...
2019-01-10 15:11:10 2° Incontro sulla fatturazione elettronica 07.02.109 ore 17.00
ANACI Veronsa informa che GIOVEDI’ 7 FEBBRAIO 2019 DALLE 17.00 ALLE 19.00PRESSO LA SEDE ANACI VERONA in Via Zavarise 1, 37125 Verona Avrà ...